No Palm Oil, No SDGs

SDGs

Un prolungato boicottaggio dell’olio di palma complica il raggiungimento dei Sustainable Development Goals (SDGs). Le etichette “senza olio di palma” sono un freno allo sviluppo sostenibile Il boicottaggio dell’olio di palma complica il raggiungimento dei Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite. Chi discrimina l’olio di palma, anche attraverso l’uso incontrollato delle etichette “senza”, è responsabile di questo […]

La fine delle etichette ‘senza’

turchia

Una lezione Turca all’Unione Europea. La Turchia ci da lezioni sul libero mercato e sulla tutela dei consumatori. Con l’introduzione delle nuove linee guida nel campo alimentare, Ankara mette fine alle ‘etichette senza’ poiché’ fuorvianti e discriminatorie. Abbiamo criticato il Governo turco per  per le gravi violazioni dei diritti civili umani. Ora dobbiamo riconoscere che […]

Il modello Colombiano

colombia

La Colombia, un tempo conosciuta al mondo solo per le cronache legate ai narcos, ha da qualche anno intrapreso riforme concrete per rilanciare il paese. Una delle success story che ci giungono da Bogotá, riguarda l’industria dell’olio di palma. Ad oggi, La Colombia è Il più grande produttore di olio di palma dell’America Latina ed il quarto al mondo – dietro […]

Canaglie nostalgiche

olio di palma

Che il Fatto Alimentare sia fazioso, non è certo una scoperta. Siamo abituati al vizietto di disseminazione di bufale denigratorie. Non sapendo più come infangare l’olio di palma, questa volta hanno deciso di pubblicare una lettera di dubbia provenienza sostenendo che durante gli anni ‘60 la Nutella non contenesse alcun olio di palma ma bensì grassi più ‘salutari’ come […]

Conferenza Europea sull’olio di palma

conferenza europea olio di palma

Campagne Liberali tra i partecipanti della Conferenza Europea sull’olio di palma 2018 (European Palm Oil Conference) tenutasi a Madrid dal 3 al 4 ottobre. Pietro Paganini, professore della John Cabot University, è intervenuto per commentare sulle implicazioni del labelling ‘senza olio di palma’ sul mercato Italiano. È possibile consultare la presentazione del professor Paganini cliccando qui. […]

Il ricatto ambientalista

ricatto ambientalista

Le ONG come Greenpeace hanno compreso la debolezza culturale delle industrie e la sfruttano per raccogliere fondi e promuovere pericolose politiche che negando la scienza minacciano la prosperità e il benessere così come la ricerca di una migliore sostenibilità ambientale. Ci risiamo. Quando Greenpeace ha bisogno di risorse trova sempre il modo per far partire campagne pretestuose. L’olio di palma […]

Le contraddizioni inutili

doppio limite

Diversi paesi membri dell’Unione Europea vogliono introdurre nuove regolamentazioni che danneggiano i consumatori. Chi c’è dietro? La confusione Europea che colpisce i consumatori…e le imprese. Nella politicamente corretta Europa si preferiscono le lobby dei grandi produttori di olio di colza e girasole alla salute dei consumatori. Si rinuncia alla qualità per garantire gli interessi di gruppi industriali e di […]

Lo stato dietologo

Lo stato dietologo

La risoluzione 7/00025 (D’Arrando – M5S) presentata presso la Commissione Affari Sociali attacca l’olio di palma e la libertà dei consumatori. Rimane il forte sospetto che interessi di diverse multinazionali siano dietro questa risoluzione. Ci risiamo. La libertà di scelta del consumatore è nuovamente in pericolo. Grassi saturi, acidi grassi, zuccheri e sali liberi sono diventati […]

Le bugie di Greenpeace: strumentalizzare la deforestazione pur di attaccare l’olio di palma

Greenpeace

Greenpeace attacca nuovamente l’olio di palma con una petizione, ma i numeri sugli oranghi e gli incendi danno ragione ai paesi produttori come Indonesia e Malesia.   La petizione di Greenpeace per ‘fermare’ i roghi nel sud-est Asiatico ha rimesso al centro del dibattito la foresta indonesiana, la sua flora e fauna e, di conseguenza, l’olio […]