Fincantieri: tra il calcolo politico e gli interessi nazionali

Di Cristiano Gatti e Leonardo Cappuccilli.

Scarica l’articolo in pdf.

La decisione del governo francese di nazionalizzare “in via temporanea” i cantieri di Saint-Nazaire è stata annunciata con un tweet dal ministro dell’Economia, delle Finanze e dell’Industria Bruno Le Maire lo scorso 27 luglio. L’iniziativa si è concretizzata nel ricorso al diritto di prelazione sul 100% delle azioni della società di cantieristica navale, ma ha fatto seguito ad un primo tentativo di persuadere gli Italiani ad accettare una quota di partecipazione limitata al 50% del capitale sociale.

Il governo italiano ha espresso un netto disappunto per la presa di posizione del nuovo esecutivo francese, il quale ha rovesciato gli accordi presi in precedenza sotto la presidenza Hollande.

 

Campagne Liberali è un'associazione di cittadini che difende la libertà di scelta e promuove il metodo scientifico.

Comment

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*