Il successo Internazionale del settore lattiero

settore lattiero

Il nostro settore lattiero continua a conquistare sempre di più i mercati esteri. Da tempo simbolo dell’eccellenza del made in Italy, questo settore ha archiviato nel modo più totale le infondate critiche del passato – accuse pretestuose sull’uso (im)proprio della denominazione ‘latte alpino’.

In occasione del XVII Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione (svoltosi a Cernobbio), una delle tematiche principe è stata l’internazionalizzazione del prodotto made in Italy. La nostra filiera italiana del latte ha sostenuto sin da subito un’apertura verso i mercati esteri, con particolare attenzione a quelli Asiatici. L’internalizzazione del made in Italy non rappresenta solo uno spot per il latte di filiere corta e certificata ma lo è anche per il territorio su cui la filiera si sviluppa.

Il successo e la qualità di questo settore hanno radici ben profonde strettamente legate al territorio e alla tradizione, che hanno contribuito alla diffusione di benessere tra numerosi nuclei famigliari. La provenienza alpina è motivo di identità ed orgoglio in quanto caratteristica fondamentale della produzione di queste realtà. Un vero e proprio marchio di eccellenza.

Il populismo alimentare, che voleva mettere in ginocchio questo settore, dovrà farsi una ragione se la qualità e la tradizione vengono apprezzate in ogni angolo del pianeta. Ci chiediamo, ancora, quali interessi nascosti ci fossero dietro questi vili attacchi. Ad oggi, la filiera del latte alpino rappresenta uno dei fiori all’occhiello del nostro made in Italy, alla faccia di chi lo attaccava senza motivo! Dobbiamo esserne orgogliosi di questo settore. Dalle Alpi a Pechino, passione e qualità vengono premiate.

Campagne Liberali è un'associazione di cittadini che difende la libertà di scelta e promuove il metodo scientifico.

Comment

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*