KLM, Modello per le Aziende Italiane

KLM sta con l’olio di palma sostenibile. La compagnia di volo olandese ha chiesto ai suoi fornitori di utilizzare solo olio di palma sostenibile. L’obiettivo è quello di coniugare la salvaguardia delle foreste e la promozione della sostenibilità con la qualità che garantisce l’olio di palma.

KLM sta con l’olio di palma sostenibile. La compagnia di volo olandese ha chiesto ai suoi fornitori di utilizzare solo olio di palma sostenibile. L’obiettivo è quello di coniugare la salvaguardia delle foreste e la promozione della sostenibilità con la qualità che garantisce l’olio di palma.

Il Provincialismo Italiano

Molte aziende italiane – con il solito provincialismo – abbandonano l’olio di palma per ragioni unicamente commerciali, ingannando i propri consumatori: l’olio di palma fa male (non è vero) e lo togliamo, omettendo di spiegare che una volta tolto il palma le caratteristiche nutrizionali non migliorano – vedi studio comparativo di Campagne Liberali.

Altre lo tolgono perché è causa di deforestazione. Imbrogliando ancora una volta i consumatori. L’Olio di palma è:
– la coltivazione più produttiva;
– le palme da olio non sono tra le prime cause della deforestazione – perché non boicottare anche chi davvero è causa della deforestazione?
– esiste l’olio di palma sostenibile la cui coltivazione e lavorazione contribuisce a preservare le foreste.

Il Benchmark di KLM è molto semplice

L’olio di palma è un ingrediente che se consumato all’intero di una dieta bilanciata non ha implicazioni sulla salute. L’olio di palma sostenibile è garanzia di tutela delle foreste, della biodiversità e delle comunità locali. Se eliminassimo l’olio di palma manderemmo in rovina milioni di persone in tutto il mondo. Se ipoteticamente sparissero le coltivazioni di palma, sarebbero sostituite con altre meno produttive e meno sostenibili

L’olio di palma sostenibile è la scelta migliore per garantire la qualità dei prodotti, per la salute e per l’ambiente. KLM ha fatto una scelta davvero responsabile:

  • verso l’ambiente
  • verso i consumatori
  • verso il mercato

Chi toglie il palma invece:

  • rinuncia alla qualità dei prodotti
  • illude i consumatori
  • non migliora l’ambiente


KLM ha commesso il solo errore di comunicare poco e male la sua scelta. Speriamo che promuoverà con più efficacia il suo impegno per l’olio di palma sostenibile.


P.S. la sostenibilità dell’olio di palma è garantita dai sistemi di certificazione tra cui ISPO e MSPO.

Campagne Liberali è un'associazione di cittadini che difende la libertà di scelta e promuove il metodo scientifico.

Comment

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*