Vaccini: (per fortuna) gli italiani non credono a quanto detto sui social

Leggendo le discussioni sui social, sembrerebbe che lo scetticismo e la resistenza nei confronti delle vaccinazioni si stiano diffondendo sempre di più. Per fortuna l’Osservatorio Scienza Tecnologia e Società si è affidato al metodo scientifico per dimostrare che questa impressione non trova alcun riscontro nella realtà. Infatti, in uno studio fatto dall’Osservatorio e pubblicato da La […]

Accise sul tabacco, un calendario fiscale farebbe bene a tutti

Applicare il modello tedesco nel settore del tabacco potrebbe essere una soluzione per ottenere gettito fiscale, ridurre ragionevolmente i consumi e combattere il contrabbando di sigarette illegali? Sì, per diverse ragioni che speriamo vengano prese in considerazione anche in Italia. Dell’imprevedibilità del legislatore quando si parla di fiscalità e, in particolare, di fiscalità relativamente al […]

[Video] Senza olio di palma: Rai Scuola smonta la bufala antiscientifica

Il programma La Scienza in Gioco di Rai Scuola, smonta una ad una le bufale antiscientifiche che da mesi a questa parte hanno trasformato l’olio di palma da semplice ingrediente a nemico pubblico numero uno. L’olio di palma fa male? L’olio di palma è cancerogeno? L’olio di cocco è meglio di quello di palma? No. […]

Tabacco: Governo Italiano Masochista, Tasse Folli e Poca Chiarezza su Nuovi Prodotti

In occasione del Global Tobacco and Nicotine Forum 2017 (GTNF 2017), il meeting annuale dove vengono affrontate le principali linee di sviluppo del mercato del tabacco che si è appena concluso a New York, Campagne Liberali ha partecipato ai lavori del Brand Protection Network meeting: un network informale di pensatoi che opera per favorire il […]

La vivacità dei contenziosi pubblici italo francesi

Gli sviluppi di questa settimana nei rapporti tra Italia e Francia – sui due versanti, quello del contenzioso sulla proprietà dei cantieri STX di Saint Nazaire e quello del contenzioso sul ruolo di Vivendi in TIM, il grosso gruppo di comunicazione – meritano di essere oggetto di un dibattito diffuso tra le forze politiche e […]

Il protezionismo non serve al Made in Italy

Il decreto Martina-Calenda (e Coldiretti) sull’origine del grano è contrario ai principi del libero mercato e della trasparenza verso i consumatori. L’introduzione dell’obbligo di indicare l’origine del grano utilizzato per la pasta (paese di coltivazione e molitura) nelle etichette sui pacchi generici è un attentato al libero commercio che discrimina la materia prima proveniente dall’estero. […]

Report WWF Germania: l’olio di palma è il più sostenibile

WWF Germania conferma la propria posizione sull’olio di palma e la sostenibilità ambientale con uno studio “Palm Oil Report Germany: Searching for Alternatives” che evidenzia come sostituire l’olio di palma con altri oli e grassi non è una soluzione percorribile per ridurre l’impatto ambientale delle coltivazioni di oli e grassi vegetali e animali. Ricordiamo che […]

Regione Marche: M5S vieta olio di palma, Campagne Liberali scrive al Presidente

La Regione Marche sarebbe la prima in Italia a vietare l’olio di palma nelle scuole grazie a un’iniziativa del M5S, sostenuta anche dal PD. Peccato che questa decisione avvenga in contrasto con la scienza e il buon senso. Campagne Liberali ha scritto una lettera in merito al Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli (PD). Nel mese di Luglio il Consiglio […]

ATAC, basta ideologie: bisogna gestire il concordato preventivo

L’Atac ha un debito di 1,3 miliardi di euro: assenti che arrivano al 10%, ore di permesso in più, approvvigionamenti e consumi fantasiosi, oltre ad una funzionalità dei mezzi davvero precaria. Secondo la Sindaca Raggi con il privato vige la legge del profitto, a scapito della solidarietà e della sostanza del servizio. Ma non si […]

Battaglia del Grano: Calenda e Martina contro il libero mercato

Il decreto ministeriale che introduce l’obbligo di inserire nell’etichetta della pasta la provenienza del grano ed il luogo della molitura ignora pareri discordanti sia da parte di altre associazioni, aziende, molitori e consumatori. Fra le motivazioni del decreto, una maggiore trasparenza, ma la verità è che al Governo servono voti e consenso. La resa delle istituzioni alla […]